Tra le righe…nella letteratura tracce di economia

Presso l’Aula Magna del Cerboni, un centinaio di studenti delle classi IV e V, hanno partecipato al Convegno “Economia e finanza”

Scuola

Condividi

L’11 aprile, presso l’Aula Magna del Cerboni, un centinaio di studenti delle classi IV e V, hanno partecipato al Convegno “Economia e finanza” organizzato nell’ambito del percorso di potenziamento dell’Istituto Tecnico di Portoferraio “Un ponte verso la legalità”.

Graditi ed illustri ospiti dell’iniziativa sono stati i giornalisti Françoise Kadri e Leonardo Martinelli.
Quest’ultimo scrittore e giornalista, toscano, da quattro anni vive a Parigi da dove lavora come, corrispondente del quotidiano “La Stampa”. Un’esperienza ventennale al Sole 24 Ore, anche come corrispondente da Tokyo e dal Sudamerica, oltre che nella redazione centrale di Milano e una due scuole di giornalismo alle spalle (l'Ifg di Milano e il Cfj francese). A partire dal 2010 per Radio Rai (il terzo canale) ha curato una serie sull'economia e la finanza spiegate attraverso la letteratura e il cinema e con la Casa Editrice “Longanesi” ha scritto un libro basato su quei programmi pubblicato nel 2014 dal titolo “Quasi un romanzo – L’economia raccontata a chi non la capisce”.
Françoise Kadri vive a Parigi dove ricopre l’incarico di vicedirettore dell'Agence France Presse (Afp). È stata corrispondente dal Giappone, dal Sudamerica e già dall'Italia.
Durante il Convegno gli studenti sono stati condotti attraverso la lettura di alcuni brani estrapolati da famosi romanzi, tra concetti quali spread, obbligazioni, borsa valori, banca mondiale, crescita economica.
Temi di indubbia attualità che, tuttavia, sono stati affrontati partendo dalla lettura di testi antesignani quali “Se questo è un uomo” di Primo Levi, “Il denaro” di Émile Zola, “Il falò delle vanità” di Tom Wolfe.
Marco Riformato, uno studente della classe IV A dell’indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing, è rimasto colpito dall’apprendere dell’«esistenza - citando un libro di Primo Levi – di una borsa all’interno delle recinzioni naziste per la segregazione ebraica». Continua la sua riflessione ponendo l’accento sulla seconda parte dell’incontro «coinvolgente, in cui entrambi i giornalisti si sono incentrati sull’importanza di confrontare diverse fonti e controllare l’affidabilità prima di credere a quanto letto in rete». Nel corso del convegno, infatti, sono stati approfonditi, come ricorda Marco, «tematiche di macroeconomia, fake news e tutela della privacy in rete», sino a discutere nel dibattito che è seguito agli interventi dei relatori, di possibili strumenti a tutela dell’identità su internet. «Le classi presenti» conclude Marco «hanno così avuto modo di potersi tenere aggiornati sulle nuove realtà della vita odierna».

Scritto da Emanuela De Domenico (ITCG Cerboni)
 

Indietro venerdì 10 maggio 2019 @ 15:41 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus