Il PD di Portoferraio in merito alla riattivazione del doppio senso di circolazione della Consumella

D Partito Democratico Portoferraio

Portoferraio

Condividi

Sembrava che l’Assessore Bertucci fosse un “fido scudiero”, ma alla fine anche lui ha dovuto ribellarsi alle inaudite gesta del Ferrari, per fortuna ormai prossimo a riprendere la strada di casa, dopo aver guidato una Amministrazione così fallimentare che, a nostra memoria, non ha alcun precedente nella storia di Portoferraio.

L’ultimo scontro all’interno della Giunta ha visto, dunque, in scena il Vice Sindaco Bertucci delegato anche al traffico e alla viabilità. Pomo della discordia l’ordinanza, che dispone la riattivazione del doppio senso di circolazione nella strada della Consumella, firmata, alla chetichella, dal nostro Primo cittadino, senza averne la competenza. Le ordinanze che disciplinano il traffico cittadino, infatti, per legge le può emettere solo il Responsabile dell’Ufficio di Polizia urbana o dell’Ufficio Tecnico. In più qualunque provvedimento amministrativo deve essere adeguatamente motivato. Purtroppo, nel leggere l’ordinanza, c’è da rimanere sbalorditi. La motivazione, in sostanza, è contenuta tutta in queste poche parole :” Vista la volontà di ripristinare il doppio senso di circolazione in Via della Consumella”. La volontà di chi? Del Consiglio comunale ? Della Giunta? Degli Uffici competenti? Mistero! E pensare che il ripristino del doppio senso era stato già tentato, qualche tempo fa, ma l’Amministrazione dovette prendere atto dei pareri contrari, per ragioni di sicurezza, di due Comandanti del Corpo dei Vigili urbani, del Comandante Pacini e di chi lo sostituì dopo il suo pensionamento.

In conclusione l’ordinanza,oltre ad essere macroscopicamente illegittima, per l’incompetenza di chi l’ha firmata e per assoluto difetto di motivazione, dimostra, ancora una volta, lo scarso rispetto che ha il Sindaco per le norme che regolano il funzionamento di una Amministrazione comunale e quanto, invece, sia animato da una irrefrenabile, “salviniana” voglia di stare solo al comando. E questo spiega chiaramente le ragioni del caos, della confusione, della vera e propria implosione finale in cui è precipitata la sua Amministrazione.

E’ stato dato incarico all’Ufficio tecnico di predisporre, per la concreta attuazione dell’ordinanza, una adeguata segnaletica ( tra cui l’installazione di cartelli di divieto di sosta con rimozione forzata degli automezzi, con buona pace dei residenti !). Ci auguriamo che l’Uffico tecnico, di fronte alla clamorosa illegittimità del provvedimento, eviti di provvedere. E vogliamo anche sperare, come già successo per l’ ordinanza con cui il Ferrari, mancato Podestà, decideva l’assunzione di alcuni Vigili urbani, che la stessa Prefettura lo richiami ad un più rigoroso rispetto delle vigenti disposizioni di legge.

Ps. Purtroppo sig Lanera ci sono delle norme e regole da rispettare!

Indietro lunedì 13 maggio 2019 @ 09:11 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus