Forza del Fare: “Positivo l’incontro con gli abitanti di San Giovanni”

Aeree suburbane e frazioni parte integrante di Portoferraio.

Portoferraio

Condividi

C’è attenzione nel programma della lista Forza del fare per le frazioni portoferraiesi, lo dimostra il programma elettorale pubblicato sul sito www.forzadelfare.it e la serie di incontri dei rappresentanti della lista già effettuati a Schiopparello, Enfola San Giovanni e Carpani e quelli ancora in programma.

Nell’incontro avvenuto al ristorante la Rada a San Giovanni, dove erano presenti oltre al candidato sindaco Paolo Di Tursi, numerosi rappresentanti della lista, si è parlato con alcuni residenti della frazione portoferraiese, dei problemi da risolvere nella zona. Dalla rotonda al taglio dei pini, ma anche di ambiente e sicurezza.

La rotonda ha spiegato – Di Tursi – è già cantierabile, si prevede che nel mese di novembre potrà essere pronta, così come esiste già un progetto per il problema dei pini. E’ stato fatto – ha risposto Roberto Marini – uno studio da alcuni agronomi che hanno evidenziato come molti degli alberi che costeggiano la strada provinciale siano malati e quindi da abbattere.

Ad altre piante invece, durante i lavori di posa dei tubi della scorsa stagione, sono state ridotte le radici e quindi sono diventate pericolose perché, in caso di vento forte possono cadere e per questo è previsto il taglio delle piante che verranno sostituite con altre di diverso tipo. Poi il problema dello sversamento di acque nere nel bacino termale: Sia Di Tursi che Marini, hanno tranquillizzato i residenti di San Giovanni presenti all’incontro che già autonomamente hanno intrapreso azioni per la salvaguardia del bacino e della zona, “Ci faremo portavoce di questo problema che vorremmo affrontare con il gestore unico del servizio integrato per l’autorità idrica Toscana, troveremo in breve il modo di risolverlo”

Per Carpani il candidato sindaco Paolo Di Tursi, verificata la circolazione nella zona dopo la rotatoria di San Giovanni, prevede di analizzare una nuova viabilità, trattandosi di una zona datata di parcheggi e pensa anche ad una pista ciclabile e molto verde. Rimanendo in zona il programma prevede anche un attraversamento pedonale in località Shinghetta verso l’area delle Antiche Saline. E’ allo studio una riqualificazione generale della zona per il piazzale del Viticcio e la manutenzione anche straordinaria di tutte le aree suburbane.

“Vorrei migliorare e incrementare – dice Di Tursi - i punti di illuminazione e manutenzione generale delle strade, con la sistemazione di idonea segnaletica, introdurre sistemi di sicurezza integrati in un piano generale su tutto il comune di Portoferraio, riqualificare l’area ex Macelli destinandola parzialmente, in accordo con l’Ente competente, a Casa della Salute, con guardia medica estiva, 118 con ambulanze di turno sempre presenti in estate. La parte residua è già urbanisticamente destinata ad ampliamento del Campus scolastico.

“Il mio impegno verso i cittadini sarà nella continua ricerca del dialogo che porti ad una crescita uniforme e ad uno sviluppo concreto del paese. Ritengo di valorizzare la conoscenza delle origini storiche di Portoferraio, diffondendole anche fuori dai confini del territorio di riferimento“.

Indietro martedì 14 maggio 2019 @ 10:02 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus