VELA A SCUOLA: "divertirsi (molto!) imparando"

Di Lega Navale Italiana Portoferraio

Sport

Condividi

Il vento di scirocco e un tiepido sole hanno caratterizzato l'allenamento degli studenti della 3B e della 4B liceo scientifico dell'Istituto Foresi in vista della regata della fine dell'anno scolastico. Gli equipaggi oramai "garosi" hanno provato le andature e si sono sfidati nella rada di Portoferraio sotto gli occhi compiaciuti dell'istruttore FIV Andrea Ferrari e dei Soci della Lega Navale Italiana di Portoferraio.

Grazie alla preziosa collaborazione con il Professor Nedo Giusti dell'ISIS Foresi, sempre su uno dei gommoni assistenza con grande competenza e professionalità, e dei ragazzi della Fondazione Exodus al timone di due Trident, i ragazzi hanno provato in sicurezza virate e strambate in vista della competizione alla fine dell'anno scolastico che permetterà all'equipaggio vincente di accaparrarsi l'ambito Trofeo realizzato appositamente per questa occasione da Carlo Gemmo, uno straordinario artista e Socio della Lega Navale di Portoferraio.

Bellissimo il gioco di squadra che si è creato sulle barche e molto divertenti gli "sfottò" fra i sedicenni e I diciassettenni che si sono oramai appassionati a questo magnifico sport grazie agli insegnamenti e alla passione per la Vela di Andrea Ferrari.

Gran bella energia positiva dunque, una certa nonchalance a superare le difficoltà iniziali, l'intelligenza e la godibilità di una sana competizione che arricchisce e mai divide.

L'importanza di un progetto didattico (e - se vogliamo - anche sociale) di questa portata è oramai sotto gli occhi di tutti, ampiamente dimostrato in barca, in classe e non solo.

E la sfida ancora più interessante non è solo durante l'anno scolastico, ma è ciò che l'istruttore Andrea Ferrari, il Professor Nedo Giusti e Stanislao Pecchioli di Exodus con i suoi ragazzi sono riusciti a trasmettere.

Si divertono imparando i ragazzi: sono coscienti che quello che acquisiscono oggi, sarà sicuramente utile anche in un domani; le conoscenze e competenze che arricchiscono il loro bagaglio culturale li "costringono" a ragionare di fronte ai problemi e a ingegnarsi per trovare soluzioni.

Gli studenti del Foresi, dopo la recente lezione con Malte Reuscher (velista elbano conosciuto a livello internazionale e proprio in questi giorni impegnato in Corea del Sud nella terza sfida a livello mondiale dei soli 64 windsurfer professionisti in tutto il mondo) fanno il tifo per lui e sono felici di sapere che lui stesso è un Fan d'eccezione del corso di Vela a Scuola.

Buon Vento dunque!

La buona notizia intanto: altre scuole stanno valutando di inserire i corsi di vela a scuola. Grazie alla lungimiranza del Preside Enzo Giorgio Fazio, la Sfida continua a Portoferraio, non solo con il Vento!

Un doveroso ringraziamento va nel frattempo a tutte le persone e alle aziende che hanno dato un contributo e un supporto a questo ardito e ambizioso progetto, in particolare con noi ci sono sempre l'orafo e grande creativo Stefano Giannini del Diamante più Angelo di Nautica & Sport, che dispensa preziosi consigli e dispone di equipaggiamenti da vela (e non solo) utilissimi e di grande qualità.

Indietro domenica 19 maggio 2019 @ 17:18 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus