Viaggio in Provenza

Di I.T.C.G. G. Cerboni

Istruzione

Condividi

Nell’ambito del progetto che da diversi anni lega l’ITCG Cerboni e l’ANERN Route Napoléon, associazione che riunisce i 42 comuni che Napoleone attraversò quando fece ritorno in Francia dopo il suo esilio elbano, anche quest’anno le Prof.sse Sonia Murano e Marida Burrascano (docenti di lingua e cultura francese all’Istituto di Piazzale Buttafuoco), raccogliendo il testimone dalla Prof.ssa Gabriella Bagiardi, hanno accompagnato alcuni alunni delle classi 3A e 3B indirizzo Turismo e 4A indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing in un viaggio alla scoperta della regione PACA (Provenza-Alpi-Costa Azzurra). Presenti anche le Prof.sse Manuela Mereu (lingua e cultura tedesca) e Lara Biagini (lingua e letteratura italiana).

Questo viaggio ha dato ai giovani studenti la possibilità di visitare il sito archeologico di Glanum, antica città di epoca romana, nei pressi di Saint-Rémy-de-Provence e di indossare le vesti degli antichi romani, facendo un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo.

Successivamente, a Les Baux de Provence alunni ed insegnanti hanno visitato l’esposizione multimediale “Van Gogh, la nuitétoilée” presso Lescarrières de Lumières.“È stata un’esperienza esilarante, emozionante, che ha lasciato tutti senza fiato”, questo è solo uno degli entusiasti commenti che hanno rilasciato gli studentidopo la visita della mostra, che ha permesso loro di immergersi completamente nelle opere d’arte.

L’esposizione multimediale, infatti, si è svolta in altissime cave di bauxite in uno spazio di circa 7000 m², dove sono stati installati centinaia di proiettori che, con l’ausilio di immagini e video, hanno permesso di ripercorrere l’intensa vita del pittore, affascinato dai colori caldi della Provenza.

Una visita guidata alla cittadina di Fréjus, con la sua arena romana, il duomo, una delle più antiche chiese paleocristiane della Francia e il suo caratteristico paesaggio, ha impreziosito il viaggio.

A Nizza, poi, docenti e studenti si sono recati al Museo di Arte “MAMAC” che ospita le opere di importanti artisti contemporanei, oltre a dedicare del tempo ad una piacevole visita guidata alla città: da Place Massena alla vecchia Nizza, dal Marchéaux Fleurs alla Promenade des Anglais con la lussuosa cupola rosa dell’Hotel Negresco e infine i quartieri decentrati ma altrettanto belli, ricchi di palazzi lussuosi, come il palazzo della Regina Vittoria “Ancien Hotel Régina” nel quartiere Cimiez.

A conclusione del viaggio, tappa imprescindibile e ormai da anni riproposta agli studenti del Cerboni, è stata il delizioso paesino di Grasse. Questo piccolo comune francese fa parte della Route Napoléon e l’ANERN di cui fa parte, ne favorisce la promozione turistica.

Grasse è famoso per la produzione di profumi ed in occasione della visita degli studenti elbani, il suo Ufficio del Turismo ha organizzato un evento formativo a cura del Direttore, Pascal Brochiero, per discutere sul turismo, sull’importanza della pubblicità e sugli eventi che ogni anno coinvolgono questa cittadina.

I ragazzi hanno visitato l’antica fabbrica di profumi “Galimard” e si sono cimentati in un atélier che ha permesso loro di realizzare un profumo personalizzato mescolando delle essenze a piacimento.

Dopo aver soddisfatto la vista con le bellezze del territorio, l’olfatto è stato conquistato da queste fragranze che hanno accompagnato i protagonisti del viaggio in Provenza nel loro ritorno all’Elba.

"A bientôt" 

Scritto da Emanuela De Domenico in collaborazione con Sonia Murano (ITCG Cerboni)

Indietro giovedì 23 maggio 2019 @ 10:57 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus