Consiglio Comunale del 26 Maggio 2019

Di Mario Ferrari - Sindaco di Portoferraio

Portoferraio

Condividi

La Prefettura di Livorno ha espresso in data odierna al Comune di Portoferraio la propria valutazione riguardo ad una segnalazione di potenziale manifestazione di propaganda elettorale legata allo svolgimento del consiglio comunale fissato per le ore 10 di domenica 26 maggio per l’approvazione – fra l’altro - del rendiconto di gestione.

Intanto, l’atto a firma del Prefetto di Livorno Tomao specifica che ai sensi dell’art. 39 comma 5 del TUEL i consigli comunali “durano in carica sino all’elezione dei nuovi, limitandosi dopo la pubblicazione del decreto di indizione dei comizi elettorali ad adottare gli atti urgenti ed improrogabili (-) , fra i quali rientrano sicuramente gli atti di bilancio, che devono essere adottati entro termini perentori precisi: nel caso del rendiconto di gestione, il termine viene fissato inderogabilmente dall’art. 227 TUEL”.

Il rendiconto in argomento, essendo conclusivo “di un procedimento che inizia sicuramente prima rispetto alla data di indizione dei comizi elettorali (-) non può per sua natura rientrare, sia pure in via indiretta, nel concetto di propaganda elettorale”.

La Prefettura, infine, ai sensi dell’art. 9 della L. 22/2/2000, N. 28, ha escluso “proprio per la presenza dei caratteri di impersonalità ed indispensabilità”, durante l’espletamento delle funzioni del consiglio comunale, la possibilità di mettere in atto “atti di propaganda non consentiti”

Indietro venerdì 24 maggio 2019 @ 18:07 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus