Marco Landi: "Meno sbarchi, meno morti. Meno sbarchi illegali, meno illegalità. Questa è la verità."

Di Marco Landi - Responsabile della Lega per Salvini premier Isola d’Elba

Lega

Condividi

Il Sindaco di Portoferraio, appena eletto alla guida di una lista civica, si occupa di una questione politica nazionale, tirato da più parti a prendere posizione, come se non avesse altro a cui pensare.

Al termine di una calda, anzi caldissima giornata di fine giugno, il Sindaco di Portoferraio, eletto da pochi giorni, dichiara, con riferimento alla nave Sea Watch, ferma davanti a Lampedusa, che “il porto di Portoferraio è aperto”.

Probabilmente il nuovo Sindaco ha tempo - in piena stagione turistica e alla guida di un’amministrazione in cui si è appena insediato come civico - per intervenire su una questione di politica nazionale che strumentalizza 42 vite umane e ben 16 giorni di girovagare di una nave (olandese a guida tedesca) che vìola la Legge italiana.

Per di più a seguito di un discutibile intervento dell’ANPI elbano, che addirittura prende esempio dall’operazione Brassard per esaltare l’operato dei senegalesi che vi parteciparono. Al di là del collegamento incomprensibile, si dimentica che le nostre nonne e bis-nonne si dovettero nascondere tra i bordi dei materassi e nelle cantine per non essere violentate; ma purtroppo molti casi di stupri, violenze e razzie non si poterono evitare.

Come responsabile della Lega per Salvini premier Isola d’Elba, sono a difendere l’operato del Governo Italiano e del Ministro dell’Interno, On. Matteo Salvini.

Meno sbarchi, meno morti.
Meno sbarchi illegali, meno illegalità.
Questa è la verità. 

Indietro sabato 29 giugno 2019 @ 09:52 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus