Mattia Gemelli: I conti del comune rappresentano un bilancio "finanziariamente sano"

Di Mattia Gemelli (Presidente del consiglio comunale di Rio)

Rio

Condividi

Dopo aver letto il comunicato stampa di "Terra Nostra", in qualità di delegato al bilancio e ai servizi finanziari, ritengo indispensabile dover rispondere pubblicamente per rassicurare i cittadini di Rio circa la integrità nonché la prosperità del Bilancio comunale, definito anche dal revisore legale dei conti come "finanziariamente sano".

Per prima cosa, rispondendo al gruppo consiliare sulla affermazione "la cassa è quasi tutta vincolata", provvederei a rinfrescargli le idee.

Il saldo di cassa in tesoreria al 31/12/2018 é pari a € 5.495.505,33 di cui vincolati € 4.429.831,13.
Per differenza matematica, quindi, la cassa libera é pari a € 1.065.674,20.

Pertanto,i vincoli apposti sul fondo di cassa sono spendibili, anche se con destinazione specifica; basti pensare a tutte le opere previste che sono state finanziate proprio con l'avanzo vincolato e che verranno pagate utilizzando la cassa vincolata.

In secundis, anche per quanto riguarda i richiamati "residui passivi (somme da pagare) per un milione e duecento" , è bene far chiarezza.

Se per utile disponibile il gruppo "Terra Nostra" intende l'avanzo di amministrazione libero pari a € 1.104.949,30, ha fatto male i conti o non è stato in grado di farli.

Canovaro, che ha lavorato in banca per anni, dovrebbe sapere che il risultato di amministrazione presentato è già al netto dei residui passivi e quindi emerge, per logica, un conto "depurato" da tali somme : basta saper leggere i prospetti.

Infine, arrivando alle millantate "CASSE FRESCHE PER OLTRE UN MILIONE LASCIATE A RIO MARINA DALLA PRECEDENTE AMMINISTRAZIONE" , mi viene da dire : "Ma quando mai?".

Il fondo di cassa  presso il Tesoriere dell'ex comune di Rio Marina al 31/12/2017 era di € 1.790.946,60, di cui vincolati erano 1.454.099,35 €.
Per differenza, dunque, la cassa libera lasciata da Rio Marina era di 336.847,35 €, una cifra MOLTO lontana dal milione di euro.

Chiederei al dott.Canovaro maggiore prudenza, per le prossime volte, e consiglierei a lui e ai suoi esimi colleghi di armarsi di calcolatrice e fare prove e controprove prima di pubblicare tali assurdità. 

Indietro mercoledì 10 luglio 2019 @ 14:46 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus