Ordinanza contingibile ed urgente di divieto di utilizzo dell'acqua potabile della condotta di Ortano

Di Comune di Rio

Rio

Condividi

PREMESSO che in data odierna è pervenuta nota al prot.n. 7230 dall’Azienda USL Toscana nord ovest UO di igiene pubblica e nutrizione, a firma del Responsabile U.F. zona Elba dott. Luigi Genghi, mediante la quale si invita il Comune di Rio ad emettere la relativa ordinanza di non potabilità dell’acqua di condotta in località Ortano, in quanto sarebbero stati riscontrati valori non compatibili sui campioni prelevati;

RICHIAMATO l’art. 2 comma 1 lettera a) del D.Lgs. 31 del 2 febbraio 2001 “Attuazione della Direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano;

VISTO l’art. 50, comma 5 del D.Lgs. 267 del 10 agosto 2000 e s.m.i. (TUEL), secondo il quale compete al Sindaco, quale rappresentante della comunità locale, adottare le ordinanze contingibili ed urgenti;

CONSIDERATA la necessità di emettere ordinanza contingibile ed urgente di limitazione dell’uso dell’acqua potabile, limitatamente alla condotta di Ortano, con divieto di utilizzo a scopi idropotabili, fino al ripristino delle condizioni di conformità;

CONSIDERATO altresì che nelle more della verifica dell’efficacia degli interventi adottati ed ai successivi campionamenti di verifica delle regolarità dei valori, le acque di cui trattasi devono ritenersi NON IDONEE PER GLI USI POTABILI, sia come bevanda che con incorporazione negli alimenti, consentendone l’uso esclusivamente per fini igienici;

ORDINA
IL DIVIETO DI UTILIZZO DELL’ACQUA PER USI POTABILI, PER L’INCORPORAZIONE NEGLI ALIMENTI E COME BEVANDA, DELL’ACQUA DELLA CONDOTTA IN LOCALITA’ ORTANO DEL COMUNE DI RIO, CON DECORRENZA IMMEDIATA E FINO ALLA REVOCA DELLA PRESENTE
ORDINA ALTRESI’ AD ASA S.P.A.
DI PROVVEDERE IMMEDIATAMENTE ALL’APPROVVIGIONAMENTO ALTERNATIVO PER LA CITTADINANZA CON MEZZI E MODALITA’ IDONEE ALLO SCOPO

DISPONE
che la presente ordinanza sia adeguatamente pubblicizzata sul sito del Comune di Rio, all’albo pretorio dello stesso e sui luoghi mediante esposizione

DEMANDA
agli uffici competenti la notifica e la massima pubblicità della stessa nei luoghi maggiormente frequentati dell’abitato, in modo da rendere edotta la cittadinanza intera.

COMUNICA che contro il presente provvedimento è ammesso ricorso amministrativo al Tribunale Amministrativo Regionale

competente entro il termine di 60 giorni o, in alternativa, al Presidente della Repubblica entro il termine di 120 giorni.

È fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e far rispettare la presente ordinanza che sarà pubblicata all’Albo Pretorio del Comune e trasmessa agli uffici della Polizia Municipale.

Gli Uffici e gli Agenti della forza pubblica sono incaricati dell’esecuzione e controllo dell’osservanza della presente ordinanza.

Indietro mercoledì 17 luglio 2019 @ 11:25 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus