Tragedia di Portoferraio: Silvano Pescatori, lo Spi-Cgil ricorda il suo dirigente e la sua "Lampedusa"

Di Spi-Cgil provincia di Livorno

Lutto

Condividi

La segreteria generale dello Spi-Cgil provincia di Livorno desidera esprimere la propria sentita vicinanza ai familiari e agli amici di Silvano Pescatori e Grazia Mariconda, i due coniugi tragicamente morti a seguito dell'esplosione della palazzina all'Elba.

Silvano era membro del direttivo provinciale Spi-Cgil e del direttivo Spi-Cgil lega 3. Non si perdeva mai una manifestazione: Silvano era con noi anche lo scorso giugno per l'iniziativa nazionale dei pensionati a Roma. Una persona generosa, sempre a disposizione del prossimo. Silvano era inoltre un uomo di grande sensibilità e cultura. Amava scrivere poesie: due di queste (tra cui "Lampedusa") alcuni anni fa furono anche premiate nell'ambito di un concorso organizzato dallo Spi-Cgil Toscana e pubblicate dalla rivista "Liberetà".

Di seguito il testo di "Lampedusa" (di Silvano Pescatori)

Roccia odorosa di macchia,
spazzata dal vento africano,
sei spiaggia di allegre vacanze
e porto di laceri migranti.
Muoiono di fronte a te, prima di toccarti
in un mare nero, gonfio d'ira
che dà sepoltura senza croce e senza nome.
Affondano nel grido alto dei gabbiani,
nel silenzio dei fondali
nella notte dell'umanità.

Indietro mercoledì 24 luglio 2019 @ 11:08 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus