Premio Strega: Antonio Scurati con il suo M. a Marciana Marina

Domenica 4 agosto 2019 in Piazza della Chiesa dalle 21.45 a Marciana Marina.

Marciana Marina

Condividi

Il prossimo 4 agosto in Piazza della Chiesa a Marciana Marina a partire dalle 21.45 il vincitore del più importante premio letterario italiano sarà Ospite della cittadina elbana che è da sempre il faro della cultura all’Isola d’Elba.

Franco Semeraro, titolare della Libreria Rigola e l’Hotel Gabbiano Azzurro che promuovono e sponsorizzano l’Evento, reso possibile grazie alla partecipazione attiva della Amministrazione marinese e del consiglio direttivo della Pro loco, hanno poi ritenuto doveroso ricordare con questa iniziativa la memoria della dottoressa Rimoaldi, in accordo con la Fondazione Bellonci, che ideò e promosse per molti anni la riedizione elbana del prestigioso riconoscimento.

Il ritorno a Marciana Marina dello Strega rappresenta un grande passo avanti verso l’obbiettivo che la nuova Amministrazione Marinese guidata da Gabriella Allori, insieme col direttivo della Proloco, si è posta ossia di riportare la cittadina elbana al centro della vita culturale estiva elbana.

L’organizzazione e la promozione dell’Evento è appunto della Libreria Rigola di Franco e Lucia Semeraro e dell’Hotel Gabbiano Azzurro che hanno stabilito un sodalizio con la Fondazione Bellonci diretta da Stefano Petrocchi, il quale sarà sul palco con il vincitore Antonio Scurati e con l’editor della Bompiani Antonio Franchini per discutere del ‘bestseller’ che ha vinto il premio quest’anno: ‘M. Il figlio del secolo’ (Bompiani Editore, 2018).

Il tomo, di oltre ottocento pagine, è un romanzo storico che tratta la prima fase della vita pubblica di Benito Mussolini. È un romanzo, sì, ma un romanzo in cui d'inventato non c'è nulla. Al contrario, ogni singolo accadimento, personaggio, dialogo o discorso è storicamente documentato o autorevolmente testimoniato da più di una fonte. È la storia dell'Italia tra il 1919 e il 1925, dalla fondazione dei Fasci italiani di combattimento al delitto Matteotti, la storia di un Paese che si consegna alla dittatura, la storia di un uomo che rinasce molte volte dalle proprie ceneri. Del libro leggiamo, tra l’altro: Il racconto corale, con al centro la figura di Benito Mussolini, compie il miracolo di farci comprendere come i fatti prendano consistenza e poi potenza in pochi anni, con la complicità dell’indifferenza e della superficialità di un intero popolo.

Nonostante quest’anno tra i candidati al premio Strega siano presenti libri e autori che apprezzo, propongo M. di Antonio Scurati perché è un evento nella letteratura italiana, uno dei romanzi importanti dei nostri anni, che merita per questo non solo di partecipare al Premio Strega ma di vincerlo. (F. Piccolo).

La vittoria del premio Strega è un volano incredibile per le vendite di qualsiasi libro e difatti il romanzo è stato in poche settimane, sebbene fosse già un successo, lanciato in cima a tutte le classifiche di vendita in un testa a testa con l’ultimo romanzo del compianto Camilleri.

Antonio Scurati laureatosi in Filosofia all’Università degli Studi di Milano prosegue gli studi alla ‘Scuola in alti studi in scienze sociali’ di Parigi e completa la sua formazione conseguendo un dottorato di ricerca in ‘Teoria e analisi del testo’ all’Università di Bergamo. Professore a contratto nell' ateneo bergamasco, coordina il ‘Centro studi sui linguaggi della guerra e della violenza’. Sempre presso l'Università di Bergamo insegna ‘Teorie e tecniche del linguaggio televisivo’. Nel 2005 diviene ricercatore in Cinema, Fotografia, Televisione e nel 2008 si trasferisce alla IULM di Milano, dove attualmente è professore associato e svolge attività nell'ambito del Laboratorio di Scrittura Creativa e del Laboratorio di Oralità e Retorica.

Condurrà il dibattito in piazza Francesco Guidara, giornalista e analista finanziario di origini portoferraiesi. La serata sarà preceduta da un aperitivo con Scurati, a partire dalle ore 19, presso il rinnovato Arthotel Gabbiano Azzurro due durante il quale due Maestri elbani omaggeranno il vincitore: Walter Puppo realizzerà una istallazione galleggiante delle sue ‘Cellule’ nella piscina coperta dell’hotel, mentre Francesca Groppelli presenterà un ‘dodecaedro speciale’ in omaggio a Scurati che sarà anche esposto in piazza durante l'evento.

L’evento è completamente ad ingresso libero e sarà seguito dalla televisione locale sia in hotel sia in piazza: dalle riprese effettuate sarà poi realizzato uno speciale.

Il secondo appuntamento della riedizione dello Strega all’Elba resta comunque, come già detto, anche un omaggio alla dottoressa Anna Maria Rimoaldi che visse a Poggio per decenni e che organizzò questa riproposizione marinese del premio: dopo essere stata abbandonata per alcuni anni i promotori l’hanno voluta far rivivere anche in ricordo della sua ideatrice. Il patrocinio è del Comune di Marciana Marina e partecipa la Proloco marinese.

Jacopo Bononi Franco Semeraro (Comitato promotore del Premio Strega all’isola d’Elba)

Indietro giovedì 1 agosto 2019 @ 09:43 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus