Chiusa la pesca sportiva e ricreativa del Tonno Rosso

Direzione Marittima della Toscana - Capitaneria di porto di Livorno

Guardia Costiera

Condividi

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo ha emesso oggi il decreto che interrompe nelle acque nazionali la pesca sportiva e ricreativa del Tonno Rosso. Per la “Campagna di pesca 2019”, quindi, anche in Toscana, i pescatori non professionali che esercitano questa tipologia di pesca grazie all’autorizzazione degli uffici marittimi dipendenti dalla Direzione marittima di Livorno, si devono fermare.

Per loro, tuttavia, sarà ancora possibile effettuare le catture degli esemplari del pregiato pesce, ma dovranno rilasciarli subito in mare, vivi (la cosiddetta tecnica del Catch and release). 

In ossequio a quanto previsto dal suddetto Decreto Direttoriale n.12690 la Guardia costiera labronica ha reso esecutivo il divieto nell'area di giurisdizione pubblicando la disposizione ministeriale sul proprio sito internet, nello spazio dedicato agli avvisi e visibile al seguente link:

https://www.guardiacostiera.gov.it/livorno/Pages/Avviso-di-pubblicazione-del-Decreto-Direttoriale-12690---05.08.2019-Esaurimento-contingente-pesca-sportiva-e-ricreativa.aspx

La stessa Guardia costiera assicura che da oggi sarà elevato il livello di attenzione durante i controlli in mare, al fine di assicurare il rispetto della specifica normativa che tutela il Tonno rosso, a salvaguardia della specie, nonché dell’intero ecosistema ambientale marino. 

Indietro martedì 6 agosto 2019 @ 18:09 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus