Prime 20 tappe della staffetta nazionale pro piccoli ospedali

In autunno tutti a Roma dal Ministro della salute.

Messaggeri del Mare

Condividi

Conclusa, con l'arrivo al Monte Bianco, la prima parte della staffetta nazionale, sostenuta da Rai responsabilità sociale, attuata per mare e per terra, con la quale si cerca di salvare i piccoli ospedali italiani, spesso a rischio chiusura o declassamento.

Una iniziativa messa in atto dai “Messaggeri del mare” dell'Elba, partita i primi di aprile a Genova “Fino ad oggi ci sono state 20 tappe da Lampedusa, a Matera, Terni, Livorno, Elba, Milano e altri luoghi e quindi sono stati consegnati altrettanti testimoni, il Sole che ride, delio scultore Luca Polesi dell'Elba - spiega Pierluigi Costa, che insieme a Lionel Cardin ed il loro staff, coordinato da Elisa Negri e altri, è protagonista di questo ennesimo progetto di volontariato – e l'iniziativa prosegue nel tempo con altre tappe. Dopo l'arrivo emozionante sul Monte Bianco, a quota 3500 metri, a Punta Helbronner (vedi foto), la nostra avventura per lo Stivale riprende, con la consegna a Roma, al Ministro della salute, in autunno.Ci andremo con i vari personaggi dei luoghi toccati fino ad oggi, testimoni provenienti da ogni parte d'Italia, vista la grande adesione registrata. E proietteremo un video dei momenti principali del nostro viaggio di solidarietà".

“Consegneremo pure una raccolta dei servizi stampa che sono stati pubblicati,- aggiunge Lionel Cardin, che assieme a Pierluigi compie nuotate di solidarietà dal 2005- Dopo il Monte Bianco, altre tappe sono avvenute: siamo stati ospiti dell'Accademia di Danze Irlandesi, al teatro Sociale di Busto Arsizio, dove abbiamo consegnato il testimone della staffetta. Il fondatore dell'Accademia è Umberto Crespi, e abbiamo incontrato centinaia di persone, ballerini, insegnanti, come Arianna e Alberto. Poi c'è stato un incontro con una violinista Alina Company docente a Fiesole, ed era accompagnata dal pianista Stefano Fogliardi”.

E ancora appuntamenti, uno organizzato da Valter Baldini a Vignola (MO), patria delle ciliegie, dove è stato consegnato il testimone a cinque sindaci della zona, suscitando grande interesse e partecipazione.

I piccoli ospedali vogliono essere difesi. E non solo. “Qui all'Elba – dice ancora Cardin – giorni fa, dopo la tappa isolana, abbiamo fatto la foto con tutti i bambini e i ragazzi dei circoli velici elbani e siamo stati anche al Ramadoro, alla redazione del Tirreno (vedi foto), che come gli altri media locali segnala sempre le nostre missioni. E altri contatti isolani ci sono stati, compreso il celebre Andrea Lucchetta campione del volley. A Lampedusa hanno gestito un nuovo meeting col cantautore Giacomo Sferlazzo, che ha fatto una video canzone su usanze del passato e c'è stata una immersione nel mare cristallino locale, portando il testimone grazie alla Messaggera del Mare, Cleusa Giannini e a Daniela del Centro delle tartarughe, citato anche nella trasmissione Linea Blu di Rai Uno”.

Infine altro evento per la difesa dei piccoli ospedali, di recente, a Santa Vittoria in Matenano nelle Marche, dove erano presenti i Messaggeri del Mare Egino Galeazzi , Katia Peppicelli, che hanno incontrato la referente del borgo Marchigiano, anch'essa Messaggera del Mare, Pina Consorti .

Indietro martedì 20 agosto 2019 @ 10:11 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus