Ecco un'ottima sanità isolana

Di Lunghi Luciano della segreteria SPI Cgil isola d’Elba

Sanità

Condividi

Quando in ospedale ti avvertono che devi subire un intervento chirurgico importante, subito pensi: “Cosa sceglierò? Il nosocomio di Siena o quello di Pisa?”.

L'operazione era urgente e Invece ho deciso di restare nel nostro ospedale di Portoferraio. Una scelta azzeccata perché il chirurgo che mi ha operato ha confermato di essere un eccellente specialista e tutto è andato per il meglio. E quindi rivolgo un particolare ringraziamento al dottor Graziano Biondi, primario di chirurgia e ai suoi collaboratori. Di certo il reparto di chirurgia di San Rocco ha qualità professionale elevata ed esiste una buona dose di umanità, che fa sentire a proprio agio il paziente, in questo caso il sottoscritto.

Abbiamo bisogno nel nostro ospedale di reparti di eccellenza, per il buon esito degli interventi, e tale fatto consente anche il risparmio in denaro, evitando di andare altrove. E non si cade neppure nel pesante disagio per i familiari, costretti a seguire il malato in continente. Quindi faccio appello alla regione Toscana affinché mantenga certi servizi essenziali, certamente efficaci e necessari in un'isola come la nostra, dove in estate i turisti vengono a migliaia. Ovviamente possono capitare infortuni o altri bisogni di assistenza sanitari e in questa fase si registra una sorta di assalto al pronto soccorso. Il personale purtroppo non viene aumentato e così si creano ovvie difficoltà per gli operatori e i pazienti.

Lunghi Luciano della segreteria SPI Cgil isola d’Elba
 

Indietro mercoledì 21 agosto 2019 @ 17:22 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus