Carcere di Porto Azzurro: "Preservare l'incolumità degli agenti di polizia penitenziaria dalla presenza di detenuti particolarmente violenti"

"Verificare inoltre le carenze strutturali dell'istituto Elbano" Di Roberto Biasci - Consigliere regionale della Lega.

Isola d'Elba

Condividi

“Non possiamo che condividere totalmente - afferma Roberto Biasci, Consigliere regionale della Lega - le forti preoccupazioni espresse dal sindacato Sappe che evidenzia come la presenza di detenuti particolarmente “agitati” nel carcere di Porto Azzurro, potrebbe anche mettere a rischio l’incolumità degli agenti di polizia penitenziaria che operano all’interno dell’istituto di pena.”

“Senza dimenticare che, purtroppo - prosegue il Consigliere - la struttura detentiva soffre di varie lacune strutturali che ne mettono a serio rischio la sicurezza complessiva.”

“Insomma - sottolinea l’esponente leghista - è doveroso che il Ministero competente si prenda carico di tali criticità, rispondendo tempestivamente all’accorato appello dei rappresentanti sindacali di categoria.”

“Tra l’altro - conclude Roberto Biasci-verificherei, altresì, se il numero di agenti è effettivamente proporzionato alla popolazione carceraria, attualmente presente nell’istituto dell’Elba.”

Gruppo Lega

Indietro venerdì 6 settembre 2019 @ 09:33 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus