Conquistadores Cup, è il momento dei ringraziamenti

Commenti entusiastici per la gara longonese, gli organizzatori ci tengono a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito al successo della manifestazione.

Porto Azzurro

Condividi

Non si placano ancora gli echi che la 4.a edizione della Conquistadores Cup, gara FCI di mountain bike valida come prova conclusiva del trofeo Colline Toscane e come prova unica di Campionato Elbano Mtb, ha lasciato fra gli appassionati delle ruote grasse del territorio e i numerosi partecipanti all’evento che si è svolto nel fine settimana del 20 ottobre 2019.

Dalla rassegna stampa e video e dai social media, infatti, continuano ad arrivare commenti unanimemente positivi per la parte tecnica e per l’accoglienza che la Longone Bike, il Comune di Porto Azzurro e la Pro Loco hanno curato con passione e professionalità.

“Ci tengo davvero – ha dichiarato il presidente della Longone Bike, Sergio Concu – a ringraziare tutti, uno per uno, coloro che ci hanno affiancato in questo fine settimana per noi davvero entusiasmante sotto tutti i punti di vista.  Ringrazio l'amministrazione del nostro Comune che si è messa a completa disposizione, tutte le associazioni che ci hanno aiutato direttamente o indirettamente, tutti gli Sponsor ai quali provvederemo ad inviare la rassegna stampa video/fotografica, tutti i Volontari perché solo grazie al loro contributo è stato possibile organizzare questa due giorni di eventi, culminata con la gara. Ringrazio tutti i Volontari della Misericordia di Porto Azzurro coordinati come al solito dall'impeccabile Giovanni Cignoni, i due Speaker, Tiziano De Cristoforo ed il nostro Fabio Cecchi, fino ai miei amici di piccone (così amo chiamare gli addetti al percorso) e per ultimi, ma non certo per importanza, i miei collaboratori della Longone Bike”.

“Organizzare un evento importante come questo può sembrare facile – ha commentato a sua volta Marco Galletti, consigliere delegato del Comune di Porto Azzurro e presidente della Pro Loco – il difficile sta nel ripetersi a certi livelli, e oggi possiamo dire di avere superato questo esame. L’Elba ha bisogno di lavorare in questa direzione per ampliare la propria offerta turistica, ed oggi possiamo ritenere raggiunto il nostro obiettivo, che era quello di confezionare un evento di buon livello e dargli continuità, senza avere la pretesa di competere con eventi più importanti e più datati del nostro. Ai ringraziamenti di Sergio Concu aggiungo i miei, diretti soprattutto alle attività turistiche e commerciali, che hanno contribuito ad amplificare la qualità della accoglienza ai nostri ospiti. In particolare a loro rivolgo l’invito finale a continuare a collaborare con noi – ha concluso Marco Galletti – soprattutto in previsione della organizzazione del prossimo evento, che ospiteremo il prossimo 1 marzo 2020, quando insieme ad Elba Bike organizzeremo il Gran Prix d’Inverno Giovanile di Mountain Bike, con un indotto di partecipanti e di accompagnatori addirittura superiore a quello della Conquistadores Cup appena conclusa”.
 

Indietro giovedì 24 ottobre 2019 @ 10:31 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus