Maltempo, codice giallo per pioggia, vento e mare agitato esteso fino alle 10 del 24 novembre

Di Toscana Notizie

Meteo

Condividi
Foto dell'archivio

Una profonda area depressionario proveniente da nord-ovest è in graduale spostamento verso le coste tirreniche; in arrivo un sistema frontale accompagnato da forti venti di Scirocco. La Sala operativa della protezione civile regionale ha esteso il codice giallo per pioggia fino alle ore 10 di domenica 24 novembre e a tutta la Toscana. Esteso, sempre fino alle ore 10 di domani, anche il codice giallo per vento e mareggiate, limitatamente alle aree meridionali (costa, dalla foce dell'Arno, Arcipelago, bacini Fiora, Albegna e Ombrone grossetano).

Oggi, sabato, piogge inizialmente sul nord-ovest e zone costiere, in graduale estensione dal pomeriggio e in particolare dalla sera al resto della regione. Attenuazione delle precipitazioni nel corso della mattinata di domani, domenica. In serata nuovo peggioramento sulle zone appenniniche e centro-nord della regione. Dal tardo pomeriggio di oggi, sabato, fino alla mattinata di domani, domenica, possibilità di locali temporali su Arcipelago, costa e grossetano.

Sempre per oggi, sabato, fino alla mattinata di domani, domenica, forte vento di Scirocco in Arcipelago (temporaneamente anche molto forti), lungo la costa centro-meridionale e immediato entroterra, e sull'Appennino settentrionale. Dalla tarda mattinata di domani, domenica, graduale attenuazione. Dalla sera nuova rotazione a nord-est e intensificazione sulle zone appenniniche.

Oggi, sabato, moto ondoso in graduale aumento fino a mare agitato in serata al largo sui bacini meridionali e sulle coste esposte allo Scirocco. Mare molto mosso o localmente agitato a nord dell'Elba. Attenuazione del moto ondoso dalla mattina di domani, domenica.

Indietro sabato 23 novembre 2019 @ 15:55 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus