Venerdì 29 novembre sciopero lavoratori Ctt-Nord contro le esternalizzazioni

Di CGIL Livorno

Trasporti

Condividi

In data 29 Novembre p.v. Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Faisa Cisal hanno indetto uno sciopero di tutti i lavoratori CTT Nord contro le esternalizzazioni di vari settori aziendali. A Pisa e Lucca i rifornimenti, a Massa l'officina, a Livorno la biglietteria.

CTT si nasconde sempre dietro l'alibi della gara regionale, ogni qual volta non vuole discutere di argomenti che non reputa "interessanti" ovvero economicamente vantaggiosi. Non vi è stata possibilità di discussione della bozza di accordo integrativo presentato dalle OO.SS., non vi è stata possibilità di discutere del maggior carico lavorativo legato all'istituzione della nuova bigliettazione elettronica e a oggi non si è discusso in maniera produttiva di CQC. 

CTT non ha però ritenuto di trovare ostacoli, nel siglare accordi con ditte esterne, come nel caso della nostra Provincia, per appaltare il lavoro svolto presso la biglietteria di Livorno. Ne ha tenuto conto delle nostre proposte di fare corsi di aggiornamento per il personale fino a "ieri" presente in biglietteria (se questo fosse stato il problema). 

E neppure ha preso in considerazione le nostre osservazioni circa i molti dipendenti ad oggi inidonei e che avrebbe potuto vedere nella biglietteria un posto dove essere ricollocati.

Tutto per i nostri vertici aziendali ruota intorno al PROFITTO nudo e crudo.
Non conta la qualità del servizio. Non conta la vita dei lavoratori.

Chiediamo agli enti Pubblici, soci maggioritari di CTT, se avallano queste SCELTE.

I lavoratori soggetti alle restrizioni della legge 146 sciopereranno dalle ore 17.30 alle ore 21.30, il restante personale le ultime 4 ore del turno.
 

Indietro mercoledì 27 novembre 2019 @ 12:11 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus