Politica, un altro lettore risponde all'articolo di Giovanni Muti

Di CM, un lettore di Tenews.

Politica

Condividi
Foto dell'archivio

Vorrei anche io esprimere la mia opinione nei confronti dell'articolo scritto dal Sig. Muti.

Credo che ai molti non sia ancora riconosciuta e sopratutto capita la posizione di Matteo Salvini in questa contemporaneità politica.

Mi spiego: la strada che l'onorevole Salvini ha scelto di percorrere, e che molto probabilmente gli è stata cucita addosso a furor di popolo è quella del Frontman. Per chi non lo sapesse il Frontman è quel componente della band che sta davanti al gruppo, che solitamente canta e che con il suo modo di fare intrattiene il pubblico, Salvini ricopre perfettamente questa posizione. Lui è lì perchè dice quello che la gente vuole sentire, segue le mode, tra selfie, panini con Nutella, felpe con il nome del luogo in cui va, giacchetti da poliziotto, da pompiere e cosi via. Il principale motivo che lo porta su un palco di una piccola cittadina di un'isola lontana è semplicemente per cercare consenso. Possiede quel fascino e quel modo di fare di cui la gente stanca ha bisogno, quelle frasi fatte che vogliono sentire, con una propaganda populista al limite del ridicolo.
Io lo definirei il re della retorica, quella retorica che spinge la demagogia a livelli astrali.

I problemi ci sono, anche i "segaioli di sinistra" sanno che purtroppo abbiamo problemi di sanità, di trasporti, di tasse, d'immigrazione irregolare, di povertà e lui li ripropone come cavallo di battaglia per abbindolare qualche altro fessacchiotto, puntando il dito contro i fantomatici poteri forti e altre figure mitologiche.
Mi ricorda Antonio la Trippa nel suo comizio di Rocca Secca, solo che si guarda bene di rivelare come stanno realmente le cose.
La sua propaganda (e non dico Politica, perchè la sua politica è tutt'altro) è mirata all'elettore medio, ovvero quello più mediocre, più vulnerabile, più impaurito e più geloso delle sue proprietà e dei suoi beni materiali, il quale è ben disposto a seguire e a venerare il leader tappandosi gli occhi su tante e troppe cose, come facevano i berlusconiani al tempo. Se ci ha fatto caso si dice "Salvini" da una parte e non Lega, e dall'altra si dice "PD" e non Zingaretti, ciò significa che i salviniani seguono ciecamente un leader e non il programma del partito (cos'è??).

Come a lei Sig. Muti che era già troppo tempo che qualcuno non la rincuorava dicendo che "andrà meglio perchè Lui è uno che lavora e fa' le cose non come gli altri", e altre frasi fatte.
E' anche vero che la gente che capisce la sua (o meglio dire "la loro") farsa è una minoranza, irrilevante per le prossime elezioni.

La propaganda politica in italia si fa così, promettendo la luna facendo credere che si possa semplicemente pescare con un secchio gettandolo dal moletto, che poi alla fine è solo il riflesso.

Ma io lo lodo, perchè riesce nel suo intento, lavora, fatica e si umilia per portare al successo il suo partito che sicuramente alle prossime elezioni vincerà. Lui è un prodotto di questa ormai malata società che ha bisogno di una figura, di un cartonato che ti punta il dito con una scritta "tu sei il migliore!"

Le piazze riempite dalle sardine sono si gremite da segaioli di sinistra, ma c'è anche qualche destroso che si rifiuta di seguire l'ideologie xenofobe e intolleranti che ricordano tanto il ventennio. C'è anche tanta gente che magari non vota per mille motivi (eccomi) ma che si rifiuta di accettare passivamente questo scempio. Io l'ho viste tutte e due le piazze. Tutte e due erano piene di gente che conoscevo (sono elbano) e la cosa peggiore di cui posso accusare il prode Matteo è che c'ha diviso, e se prima eravamo uniti e con il disapprovo e la goliardia giudicavamo i politici ora non è più così, ci ha divisi, e ahimè, finchè un popolo sarà diviso, sarà sempre sconfitto.

Spero nel giorno dove i salviniani si accorgeranno della truffa, fin a quel momento CAPITANO AVANTI TUTTA!! 

Indietro giovedì 5 dicembre 2019 @ 14:59 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus