Sicurezza e viabilità, il Comune di Capoliveri ordina alla provincia di intervenire per il rifacimento del manto stradale sulla SP 31 Mola-Capoliveri.

Il Sindaco Gelsi “Indispensabile intervenire subito".

Capoliveri

Condividi
Foto dell'archivio

Un intervento per la messa in sicurezza della strada provinciale SP 31 che da Mola porta a Capoliveri, è quello che l’amministrazione comunale ha ordinato con il provvedimento a firma del Sindaco Andrea Gelsi, al Dipartimento infrastrutture e protezione della Provincia di Livorno, ente a cui compete la manutenzione su tale tratto stradale, al fine di garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica.

La strada, come si legge nell’ordinanza sindacale n.112 del 18 dicembre scorso, unica via di collegamento al paese, nel tratto compreso dal Bivio Mola (semaforo) fino a via Vittorio Veneto (rotonda) presenta numerosi avvallamenti, buche e dossi, causati per lo più dalla presenza di radici di alberi che invadono la carreggiata, questo con non pochi problemi per la viabilità e di conseguenza per la sicurezza e l’incolumità pubblica.

Per tali ragioni il sindaco di Capoliveri ha, dunque, ordinato alla Provincia di Livorno il ripristino del manto bituminoso - si legge nell’ordinanza - al fine di eliminare ogni e possibile situazione di pericolo per cose e/o persone entro 72 ore dal ricevimento del provvedimento.
La strada su cui chiediamo di intervenire – spiega il sindaco Gelsi – è l’unica via d’accesso al paese di Capoliveri.Si tratta, quindi, per ovvie ragioni, di una strada molto trafficata che per altro è circondata da numerosi alberi ad alto fusto che con le radici invadono la carreggiata costituendo un pericolo reale per la viabilità. Intervenire e farlo quanto prima è necessario. La sicurezza delle persone va tutelata. Non possiamo aspettare oltre”.

Indietro venerdì 27 dicembre 2019 @ 13:43 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus