Il "fare" delle minoranza fa ricordare che la sanità è un bene primario per un'isola

"Non ci serve solo l'elicottero". Di Francesco Semeraro

Sanità

Condividi
Francesco Semeraro

La novità di questi ultimi giorni non è la risposta dell'Azienda Sanitaria al Consigliere Luigi Lanera che ha chiesto con insistenza e ottenuto la riapertura dell'ambulatorio della medicina dello sport che in uno status di politica naturale avrebbe dovuto chiederlo il Sindaco, ma una serie dettagliata di emendamenti che la minoranza porterà nel prossimo Consiglio Comunale.

Pubblicare in anticipo il contenuto delle Interrogazioni e Mozioni che l'opposizione rivolgerà alla Giunta e alla Maggioranza è stato un atto inaspettato e dirompente e di grande rispetto verso la cittadinanza la quale ha potuto apprendere che nella scuola secondaria non esiste l'Inglese come lingua straniera. In tutto il mondo si studia l'Inglese , meno da noi.

Che l'Ufficio Tecnico Comunale è in grande difficoltà e in situazione di stallo con più di 600 pratiche da analizzare e evadere.

Che in sordina ci stavano per togliere il punto nascita per il quale nel 2012 la popolazione Elbana è scesa in piazza.

Che l'ortopedia quasi inesistente segue una sua direttiva che consente, in alcuni casi, di ignorare la chiamata di intervento o di consulenza proveniente dal pronto soccorso benché medici e infermieri sono in reperibilità.

Che dal mese di luglio 2019 la Mozione per il trasporto dei mezzi di soccorso non è stata ancora esaminata.

Le minoranze nei Consigli Comunali hanno sempre presentato Mozioni e Interrogazioni simili a quelle pubblicate in questi giorni ma per il principio che tutto quello portato in discussione dalle Opposizioni deve essere bocciato gli emendamenti non vengono resi pubblici. A volte la bocciatura da seguito anche a epiloghi bizzarri come nel precedente Consiglio Comunale.

L'informazione anticipata alla cittadinanza, messa in atto diligentemente dalla minoranza Consigliare, dice prima quali argomenti porterà in discussione per l'approvazione lasciando poi giudicare alla gente l'esito dell' Aula Consigliare.

Anche il Sindaco Zini, a mezzo Stampa si è detto d'accordo con il Consigliere Simone Meloni che le eccellenze della Sanità pubblica Elbana vanno mantenute.

Speriamo che a tempi brevi il Sindaco di Portoferraio raccolga anche il consiglio del Consigliere Meloni di implementare i contatti con i Comitati (tutti senza differenzazioni) e le Associazioni che si occupano di Sanità Pubblica.

Molto si può fare se si ha la pazienza di ascoltare e la volontà di agire.

Francesco Semeraro.

Indietro sabato 25 gennaio 2020 @ 10:17 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus