Portoferraio, ulteriori misure Covid-19

Di Comune di Portoferraio

Portoferraio

Foto dell'archivio

ORDINANZA N. 1965/ Prot. n. 6033/09.03.2020

OGGETTO: DISPOSIZIONI ATTE A FAR FRONTE ALL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA CODIV-19 (CORONAVIRUS) - ULTERIORI MISURE.

IL SINDACO

RICHIAMATO l'art.50, comma 5, del D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000;
VISTO l'art.117 del D.Lgs. 31/03/1998, n. 112;
VISTO il Decreto Legge del 22/02/20, n.6 recante "Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da CODIV-19 ";
VISTA la Circolare n. 15350/117 (2) Uff. III Protezione Civile del Ministero degli Interni;
VISTI i Decreti del presidente del Consiglio dei Ministri del 23/02/20 e del 4/3/2020, contenente “Ulteriori disposizioni attuative del D.L. 23/2/2020, n.6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero nazionale”;
VISTO, da ultimo, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 8/3/2020;
VISTE le Ordinanze del Presidente della Regione Toscana n. 1 del 21 febbraio 2020, n. 2 del 22 febbraio 2020 e n. 3 del 23 febbraio 2020 e n.9 del 8 marzo 2020;
ATTESA l'opportunità di recepire preventivamente le disposizioni ministeriali di cui al precedente capoverso al fine di omogeneizzare gli interventi atti a far fronte all'emergenza epidemiologica di cui trattasi;
CONSIDERATO che in caso di emergenze sanitarie e di igiene pubblica, ai sensi dell'art. 32 della Legge n. 833/1978 e dell'art. 117 del D. Lgs. n.112/1998, le ordinanze contingibili ed urgenti sono adottate dal Sindaco, quale rappresentante della comunità locale nell’ambito del territorio comunale;
VISTO altresì il disposto dell’art. 50 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e ss.mm.ii. (T.U.E.L.);
RICHIAMATE le precedenti Ordinanze Sindacali n. 1962 del 5/3/2020;
RITENUTO necessario, in via cautelare e con finalità di tutela della incolumità individuale e sociale, rendendo esecutive le direttive ministeriale e regionali impartite in materia, integrare ulteriormente l’applicazione delle misure di salvaguardia di cui ai provvedimenti succitati all’interno del territorio comunale rendendo più stringenti le cautele imposte dagli Organi superiori;

ORDINA

1. A chiunque faccia ingresso nel Comune di Portoferraio, o vi abbia fatto ingresso negli ultimi quattordici giorni, dopo avere soggiornato in zone a rischio epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, ovvero nelle regioni e province, di cui all’art.1 del DPCM dell’8 marzo 2020 o a quelle che dovessero essere individuate con successivi provvedimenti di livello nazionale, è fatto obbligo di procedere all’isolamento fiduciario volontario dal giorno dell’ultima esposizione, comunicando tale circostanza, soprattutto in presenza di sintomi, se residente o domiciliati in Toscana, al proprio MMG (Medico di Base) o PLS (Pediatra), altrimenti al numero unico dell’Azienda USL di riferimento Azienda USL Toscana Nord Ovest 050/954444, attivo dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e dalle 20.00 alle 8.00;
2. Al fine di collaborare con l’Autorità Sanitaria ASL Toscana Nord Ovest, la compilazione all’arrivo nel territorio comunale, da parte di tutti i cittadini, residenti e NON, che provengono dalle zone indicate al punto precedente, con qualsiasi mezzo di trasporto, marittimo e/o aereo, di linea e/o privato, del questionario allegato alla presente Ordinanza e la consegna al Comune di Portoferraio, Ufficio Polizia Municipale secondo le seguenti modalità:
A. invio per posta elettronica del modulo compilato, con oggetto “SCHEDA COVID-19”, a: poliziamunicipale@comune.portoferraio.li.it;
B. invio di un messaggio di posta elettronica contenente le informazioni richieste dal modulo, con oggetto “SCHEDA COVID – 19, a: poliziamunicipale@comune.portoferraio.li.it;
3. telefonando al nr. 0565 937254 dalle ore 8.00 alle ore 13.30.

Con decorrenza immediata e fino a nuove determinazioni:
- Sono sospese le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;
- Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico, sia privato;
- E’ sospesa l’apertura dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura, comprese biblioteche e pinacoteca;
- Il divieto all’interno dei Pubblici Esercizi, Ristoranti compresi, e altri esercizi similari e comunque anche in locali privati, di organizzare manifestazioni e iniziative di intrattenimento di qualsiasi natura, compresi happy hour, aperitivi, apericene e simili;
- Gli esercizi di somministrazione con e senza servizio al tavolo sono obbligati a predisporre la permanenza dei fruitori ad una distanza minima di un metro l’uno dall’altro;
- Il divieto di assembramenti nei luoghi pubblici e/o aperti al pubblico, rendendo obbligatorie le direttive e raccomandazioni in precedenza diramate;
- L’obbligo per i titolari di Pubblici Esercizi, attività commerciali e altri luoghi aperti al pubblico, di mettere a disposizione degli avventori, all’ingresso dei locali e all’interno, gel e altri liquidi igienizzanti;
- Nelle attività commerciali diverse da quelle di ristorazione, all’aperto e al chiuso, è fortemente raccomandato che siano adottate misure organizzative tali da consentire un accesso alle predette attività con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti di persone, sempre nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro tra i visitatori;
- Si raccomanda vivamente di limitare, ove possibile, gli spostamenti delle persone fisiche ai casi strettamente necessari.

DISPONE

La trasmissione immediata tramite posta pec, della presente ordinanza ai seguenti soggetti:

- Polizia Municipale di Portoferraio
- Stazione Carabinieri di Portoferraio
- Prefettura di Livorno e Ufficio staccato dell’ Elba
- Regione Toscana
- ASL di Portoferraio
- Ai Sindaci dei Comuni Elbani;

I dati personali inerenti le misure, di cui alla presente ordinanza sono trattati, in ogni fase del procedimento e da tutti i soggetti coinvolti, secondo le modalità, di cui all’art 5 e nel rispetto delle disposizioni, di cui all’art. 9, comma 2, lettera i) del GDPR 2016/679.

La pubblicazione, con effetti erga omnes, sul sito istituzionale e all'albo pretorio on line del Comune;

L’inosservanza alla presente Ordinanza comporta l’applicazione delle sanzioni amministrative previste dalla Legge, compresa la chiusura immediata dell’attività;

INCARICA

La Polizia Municipale e le forze dell’Ordine della vigilanza e dell’esecuzione della presente Ordinanza;
Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al TAR della Toscana ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica (per il quale è dovuto il pagamento del contributo unificato nella misura prevista dall’art. 13, commi 6-bis e 6-bis1 del D.P.R. n. 115/2002 e successive modifiche) rispettivamente entro i termini di 60 e 120 giorni dalla data di pubblicazione.

Portoferraio, 09.03.2020

IL SINDACO
Angelo Zini 

Indietro lunedì 9 marzo 2020 @ 18:38 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus