Lega: "Anche nel Livornese favorire il telelavoro nelle Amministrazioni Pubbliche e nel Privato"

Di Roberto Biasci - Consigliere regionale della Lega

Lavoro

Condividi
Roberto Biasci

"E' ovvio ed ormai appurato-afferma Roberto Biasci, Consigliere regionale della Lega-che per contrastare il dilagare del Coronavirus sia fondamentale non uscire dalle proprie abitazioni e quindi è altrettanto doveroso che sia le amministrazioni pubbliche che le aziende private, nei limiti del possibile, favoriscano la pratica dello smart working, dando la possibilità ai propri dipendenti di poter operare da casa."

"E' infatti importante-prosegue il Consigliere-ridurre all'essenziale gli spostamenti e quindi anche l'utilizzo dei mezzi pubblici; in tal senso, bisogna, lo ribadiamo, permettere ai pendolari di continuare, specialmente a chi svolge mansioni impiegatizie, a lavorare dal proprio domicilio."

"Auspico, quindi-precisa il rappresentante del Carroccio-che pubblico e privato incrementino l'utilizzo del telelavoro, attivando velocemente tutte le procedure del caso."

"Invito, quindi-conclude l'esponente leghista-i vari Sindaci della provincia di Livorno e gli imprenditori del luogo a favorire ed incrementare questa opportunità che, stante la grave emergenza, potrebbe essere utilissima per frenare l'espandersi del morbo."

Gruppo Lega

Indietro mercoledì 11 marzo 2020 @ 15:37 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus