Aggiornamento situazione Coronavirus "Covid-19" - Bollettino di domenica 22 marzo 2020, ore 19.00

Di Azienda Usl Toscana nord ovest

Sanità

La comunicazione fornita è quella in possesso dell'Azienda alle ore 16 e fa riferimento alle 24 ore precedenti, mentre le comunicazioni relative alle positività emerse successivamente saranno rese note nel dettaglio il giorno successivo.

Nell’area vasta dell’Azienda USL Toscana nord ovest (che comprende anche l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana) si sono registrati 132 nuovi casi positivi, così suddivisi per Zona e per Comune di residenza.

NUOVI CASI

Apuane: 14
Comuni: Massa 9, Carrara 4, Montignoso 1;

Lunigiana: 14
Comuni: Aulla 1, Pontremoli 4, Mulazzo 2, Fivizzano 3, Villafranca in Lunigiana 2, Bagnone 1, Licciana Nardi 1;

Piana di Lucca: 17
Comuni: Lucca 6, Capannori 8, Altopascio 1, Montecarlo 1, Porcari 1;

Valle del Serchio: 12
Comuni: Castelnuovo Garfagnana 6, Barga 2, Minucciano 1, Coreglia Antelminelli 1, Gallicano 1, Castiglione Garfagnana 1;

Zona Pisana: 10
Comuni: Pisa 4, Cascina 3, San Giuliano Terme 1, Vecchiano 2;

Alta Val di Cecina Valdera: 13
Comuni: Palaia 1, Ponsacco 5, Bientina 1, Pontedera 1, Pomarance 1, Volterra 2, Castelnuovo Val di Cecina 1, Terricciola, 1;

Zona Livornese: 6
Comuni: Livorno 6

Bassa Val di Cecina Val di Cornia: 7
Comuni: Cecina 2, Rosignano Marittimo 3, Piombino 2;

Elba: 1
Comuni: Rio nell’Elba.

Versilia: 28
Comuni: Seravezza 2, Viareggio 14, Pietrasanta 4, Massarosa 5, Camaiore 2, Forte dei Marmi 1;

10 casi da attribuire: altra Azienda, altra Regione o dati non disponibili.

Questi inoltre i decessi che sono verificati tra ieri ed oggi sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest:

uomo di 80 anni, di Livorno;
uomo di 80 anni, di Tresana (Lunigiana) - il decesso è avvenuto all’ospedale di Lucca;
uomo di 85 anni, di Massa;
uomo di 76 anni, di Carrara;
uomo di 77 anni, di Seravezza;
uomo di 87 anni, di Pisa;
uomo di 78 anni, di Massa;
uomo di 84 anni, di Firenze, ma deceduto in AOUP;
uomo di 84 anni, di Pisa;
uomo di 79 anni, di Rosignano Marittimo;
uomo di 77 anni, di Castelnuovo Garfagnana;
Si comunicano altri tre decessi di persone con “Coronavirus” avvenuti nelle ultimissime ore e non presenti nella comunicazione regionale:
uomo di 87 anni, di Pontremoli;
uomo di 69 anni, di Mulazzo;
uomo di 70 anni, di Piombino.

Dal monitoraggio giornaliero sono infine 2.702 le persone in isolamento domiciliare su tutto il territorio dell’Azienda USL Toscana nord ovest.

Elba: primo paziente positivo al Coronavirus

Primo caso di positività al Coronavirus “Covid-19” all’Isola d’Elba.
Si tratta di un uomo di 77 anni di Rio Marina, che è stato intercettato al check point dell’ospedale di Portoferraio, a dimostrazione del fatto che stanno funzionando i sistemi di filtro predisposti dall’Azienda.
L’uomo è conosciuto dai sanitari perché in trattamento periodico nella struttura ospedaliera.
I contatti stretti della persona risultata positiva al test sono già stati presi in carico dagli operatori di Igiene e sanità pubblica. Si stanno verificando eventuali altri contatti.
Controlli sono in corso anche per il personale sanitario impegnato nel soccorso.
Le condizioni del paziente al momento non sono preoccupanti e i sanitari stanno valutando se l’uomo dovrà essere ricoverato o se potrà restare in isolamento al proprio domicilio.

Da evidenziare che la Direzione dell’Asl, insieme al responsabile sanitario dell’ospedale Bruno Maria Graziano, hanno predisposto una specifica procedura per la gestione in sicurezza di pazienti con “Covid-19” all’Isola d’Elba.
Sono stati così definiti percorsi dedicati ai casi sospetti di “Covid-19”, anche in considerazione dei vincoli derivanti dalla collocazione geografica dell’ospedale, con l’obiettivo di garantire cure adeguate ai pazienti positivi e contestualmente preservare i servizi sanitari ospedalieri dalla diffusione del contagio.
E’ infatti necessario poter continuare ad assicurare le necessarie cure al resto della popolazione e per tutte le altre condizioni (cardiologiche, respiratorie, traumatiche, neurologiche, chirurgiche, ostetriche, nefrologiche, etc.).
Per ogni caso verrà quindi decisa l’opportunità di gestione direttamente sull’Isola o in continente. 

Indietro domenica 22 marzo 2020 @ 19:27 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus