Vivere in un’isola limita le opportunità di reimpiego in altri settori

La lettera aperta della Dott.ssa Roberta Madioni al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.

Elba

Condividi

AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO GIUSEPPE CONTE
AL PRESIDENTE DELLA REGIONE TOSCANA ENRICO ROSSI

In questo momento di forte pressione e responsabilità civile e politica, comprendo che la Vs. attenzione sia interamente incentrata sull’emergenza Covid. 19. Ringrazio Voi e tutti i Vs. collaboratori per quanto state facendo per l’Italia e vorrei inoltrarVi questa mia petizione come cittadina residente in un isola minore.

Vorrei rappresentarvi la gravissima situazione che abbiamo nelle piccole isole la cui economia è fondata esclusivamente sull’attività turistico-ricettiva.

Oltre 20 mila lavoratori stagionali e quindi altrettante famiglie resteranno a casa non solo in questa fase del covid 19 ma forse anche fino alla prossima stagione turistica. I sussidi non saranno sufficienti al mantenimento delle loro famiglie fino ad aprile – maggio 2021.

Mentre nel resto d’Italia molti potranno cercare lavori alternativi, vivere in un’isola limita le opportunità di reimpiego in altri settori.

Vi chiedo pertanto di aiutare le piccole isole a risorgere prevedendo celermente delle misure speciali per le nostre piccole realtà economico- aziendali , misure quali:

1. Abolizione o riduzione dell’IVA al 4%
2. Defiscalizzazione del lavoro dipendente
3. Defiscalizzazione delle pensioni
4. Eliminazione delle accise sui carburanti

La depressione economica nelle piccole isole avrà effetti devastanti , abbiamo l’assoluta necessità di una Legge apposita che riconosca il nostro STATUS di insularità , ora come non mai.

Cordiali saluti
Dott.ssa Roberta Madioni

Indietro domenica 5 aprile 2020 @ 10:44 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus