Lettera aperta del Sindaco Gelsi ai concittadini

Di Andrea Gelsi - Sindaco di Capoliveri

Capoliveri

Condividi
Andrea Gelsi - Sindaco di Capoliveri

Con una lettera aperta, il sindaco di Capoliveri Andrea Gelsi, scrive ai suoi concittadini per aggiornare sui vari aspetti riguardanti la gestione di questa emergenza sanitaria.

Di seguito il testo completo:

“Carissimi concittadini,

volevo farvi arrivare, da parte mia e di tutta l’Amministrazione, la nostra vicinanza e il nostro affetto in un momento storico delicato, in cui la diffusione della pandemia COVID – 19 ci ha costretti improvvisamente a cambiare le nostre abitudini di vita, creando in ciascuno di noi forti preoccupazioni per la salute e incertezze sul prossimo scenario economico che dovremo affrontare.

Sono orgoglioso di essere sindaco di Capoliveri, perché proprio in questo momento di difficoltà siete rimasti a casa e tanti di voi si sono resi disponibili a collaborare per aiutare le persone più fragili e più a rischio della nostra Comunità, contribuendo anche economicamente per offrire buoni spesa a chi si trova in situazioni di disagio.. Questo forte senso civico davvero vi onora!

All’inizio del mese di marzo, come Comune abbiamo aperto l’Unità di crisi raccordandoci con tre importantissime Associazioni, fiori all’occhiello del nostro Comune: la protezione civile Mare e Monti di Lacona, la Protezione Civile Novac e la Pubblica Assistenza; tutto coordinato dalla nostra Polizia Municipale. A loro va il riconoscente ringraziamento per il servizio che prestano e per il rischio di contaminazione a cui si espongono.

Con la loro collaborazione abbiamo provveduto a:

- Consegnare a domicilio la spesa e i medicinali per le persone anziane a rischio contagio
- Sanificare tutte le strade del centro abitato
- Sanificare i locali del Comune e delle Scuole
- Far rispettare i divieti di aggregazione in risposta all’applicazione dei decreti Ministeriali e delle Ordinanze Regionali e Comunali per far scudo contro il diffondersi del virus.
- Controllare gli spostamenti consentiti
- Segnalare i casi di isolamento fiduciario volontario e/o obbligatorio alla ASL, per gli opportuni controlli.
page1image52012032
Abbiamo incrementato il personale della polizia locale assumendo due nuovi vigili per garantire maggior controllo e sicurezza nel Paese.

Per la tutela della salute dei dipendenti comunali si è provveduto ad adottare i criteri previsti dal D.L. CURA ITALIA consentendo ai lavoratori di fruire del congedo ordinario e delle ferie pregresse, garantendo, comunque, la presenza in ufficio per i servizi ritenuti essenziali. Per una maggiore sicurezza, tutti gli uffici sono stati, comunque, chiusi al pubblico, ma tutto le pratiche continuano ad essere portate avanti attraverso servizio on-line.

Al momento, grazie anche al comportamento responsabile di tutti voi, a Capoliveri, non sono stati registrati casi di infezione da COVID-19.

A seguito della pubblicazione del DPCM del 28 marzo 2020 e dell’ordinanza n. 658 del 29.03.2020, il Comune di Capoliveri si sta attivando per rendere fruibile la misura di sostegno alimentare a favore dei propri cittadini in situazione di difficoltà attraverso il contributo ministeriale di € 26.006.72 assegnati al nostro comune.

Stiamo individuando i soggetti aventi diritto, i fornitori, gli strumenti e le modalità di erogazione dei benefici, i criteri di accesso anche per ulteriori casi in situazione di necessità e stiamo adottando tutti gli atti amministrativi e finanziari necessari per erogare i benefici in tempi brevissimi.

Abbiamo reso operativo il conto corrente per versamenti liberali a favore di buoni spesa per il sostegno delle famiglie bisognose intestato a: COMUNE DI CAPOLIVERI – IBAN: IT28P0704870660000000012570 -CAUSALE: COVID-19 SOSTEGNO ALIMENTARE

Tutte queste informazioni sono pubblicate anche sul SITO DEL COMUNE DI CAPOLIVERI.

Per quanto attiene alle scelte politiche dell’amministrazione relative al BILANCIO 2020, già pronto per essere approvato nella metà di Aprile, abbiamo ritenuto urgente rimodularne i contenuti per far fronte alla difficile situazione economica che ci troveremo ad affrontare una volta usciti dall’emergenza, posticipando di 60 giorni pagamenti di TOSAP, TARI e IMPOSTA PUBBLICITA’. Abbiamo, inoltre, sospeso i pagamenti della retta dell’asilo nido e del servizio scuolabus.

Come Amministrazione, accogliendo anche le indicazioni delle Associazioni di categoria, consapevoli che la chiusura di tutte le attività turistico ricettive, commerciali e imprenditoriali sta provocando il tracollo dell’economia locale, con un preoccupante aumento della disoccupazione, riteniamo di dover da subito pensare ad una strategia, a favore dei cittadini, delle aziende turistico ricettive e dei piccoli imprenditori che operano sul territorio, per farsi trovare pronti ad una possibile e auspicabile apertura.

Voglio esprimere il mio ringraziamento alle categorie di lavoratori capoliveresi e non, che per garantire i servizi primari si trovano anche loro esposti e in prima linea: addetti alla vendita di generi alimentari, i medici di famiglia, la farmacia, le tabaccherie, gli operatori ecologici, dipendenti comunali e Caput liberum e tutti i miei assessori e consiglieri.

Purtroppo non sappiamo quando usciremo dal tunnel e quando le limitazioni finiranno, ma non possiamo mollare, non possiamo arrenderci. Ora più che mai è il momento in cui il comportamento responsabile di ciascuno di noi può fare la differenza.

Sono orgoglioso di essere il vostro Sindaco e sono certo che, CAPOLIVERI e tutti gli altri Comuni ELBANI … INSIEME CE LA FARANNO!” 

Indietro lunedì 6 aprile 2020 @ 20:15 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus