Una voce fuori dal coro: Pietrangelo Buttafuoco vince il Premio la Tore

Di Jacopo Bononi-Franco Semeraro - Comitato promotore del Premio letterario la Tore

Premio La Tore

Condividi
Pietrangelo Buttafuoco

E’ con grande gioia che il Comitato Promotore del Premio letterario la Tore isola d’Elba ha proposto al Comitato Scientifico e d’Onore il nome dello scrittore e saggista siciliano Pietrangelo Buttafuoco, ottenendo la ratifica del medesimo quale vincitore della nuova edizione del premio, come da regolamento. Buttafuoco incarna senza alcun dubbio il ‘prototipo ideale’ di personaggio pubblico e di intellettuale poliedrico e ecclettico, caratteristiche che contraddistinguono i vincitori del riconoscimento marinese. Lo scrittore e saggista siciliano infatti mostra da sempre quell’ingegno e quell’eccellenza nella propria attività professionale che sono alla base dei criteri selettivi del Comitato Promotore del riconoscimento elbano.

Nato a Catania da una famiglia originaria della provincia di Enna, dopo essersi diplomato presso il Liceo classico ‘Nunzio Vaccalluzzo’ di Leonforte, si è laureato in Filosofia presso l'Università degli Studi di Catania. Buttafuoco comincia la sua attività giornalistica collaborando con riviste come Proposta. Poi collabora con Il Giornale. Tra il dicembre 1995 e il 1996, è direttore del periodico L'Italia settimanale, dove si segnala per copertine dai titoli provocatori. Alla fine degli anni novanta conduce per due stagioni, su Canale 5, chiamato dall'allora direttore Giampaolo Sodano, la trasmissione ‘Sali e Tabacchi’. Lasciato Il Giornale, lavora per alcuni anni al Foglio di Giuliano Ferrara, prima di approdare nel 2004 a Panorama chiamato da Pietro Calabrese. Nel 2005 pubblica per la Arnoldo Mondadori Editore il romanzo di grande successo ‘Le uova del drago’, finalista al Premio Campiello 2006. In precedenza per le Edizioni di Ar, ha pubblicato una raccolta di suoi articoli dal titolo Fogli consanguinei. Nel 2006 realizza su LA7 il programma Giarabub. Il 18 maggio 2007 viene nominato presidente del Teatro Stabile di Catania, succedendo al dimissionario Pippo Baudo. Da giugno a settembre 2007 conduce su LA7, in coppia con Alessandra Sardoni, la trasmissione Otto e mezzo, nella sostituzione estiva dei conduttori Giuliano Ferrara e Ritanna Armeni. Il 5 febbraio 2008 esce il suo secondo romanzo, ‘L'ultima del Diavolo’, pandemia, in cui si parla della vicenda del monaco cristiano Bahira, che secondo una leggenda avrebbe riconosciuto nel giovane Maometto i segni del carisma profetico. Nel 2008 pubblica anche Cabaret Voltaire, un saggio sul rapporto tra Islam e Occidente. Il 1º febbraio 2009 ha ricevuto la ‘Candelora d'Oro’, riconoscimento istituito dal Comune di Catania nel 1988. Nel novembre 2009 ha pubblicato il volume Fìmmini. A partire dal novembre 2011 conduce la trasmissione settimanale ‘Questa non è una pipa’ su Rai 5. Nel 2011 pubblica anche il romanzo ‘Il Lupo e la Luna’. Il 16 novembre 2011 è nominato consigliere d' amministrazione dell'Università degli Studi di Enna ‘Kore’. Dal marzo 2012 collabora a La Repubblica. Dopo 5 anni, il 29 ottobre 2012, si dimette dalla presidenza del Teatro Stabile di Catania. Continua a scrivere sul settimanale fino al marzo 2013. Lasciato Panorama, riprende a scrivere per Il Foglio. Dal febbraio 2015 scrive per il Fatto Quotidiano e a partire dal 2019 inizia anche a collaborare con Il Quotidiano del Sud. A novembre di quell'anno è nominato presidente del Teatro Stabile d'Abruzzo. Ultimo suo discusso saggio è ‘Salvini e/o Mussolini’, edito da pochi mesi e già ‘best seller’.

Il Comitato Promotore e quello d’Onore del premio La Tore omaggeranno il dott. Pietrangelo Buttafuoco, ospite la sera del 18 luglio a Marciana Marina in occasione della sua premiazione in piazza della Chiesa dalle 21.45, pandemia permettendo, quale vincitore del premio 2020, attraverso l’Arte. Il Premio della sedicesima edizione è stato commissionato dal Comitato Promotore al pittore bresciano Luca dall’Olio che sta realizzando un quadro dedicato allo scrittore siciliano. Il Premio letterario La Tore, giunto alla sua sedicesima edizione e che è promosso dalla libreria Rigola di Franco e Lucia Semeraro e dall’Hotel Gabbiano Azzurro, nonché patrocinato dal Comune di Marciana Marina con la partecipazione della Pro-Loco marinese, vede anche quest’anno la sponsorizzazione di Acqua dell’Elba che acquisterà il quadro-premio di Dall’Olio. Condurrà la serata come di consueto la scrittrice dott.ssa Alessandra Fagioli insieme con il prof. Angelo Filippo Rampini: non mancherà il consueto omaggio del dott. Marcello Bruschetti, presidente di Enoglam EVO.

Il saggio Salvini e/o Mussolini Jacopo Bononi-Franco Semeraro
Comitato promotore del Premio letterario la Tore 

Indietro venerdì 1 maggio 2020 @ 17:51 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus