"Elba Re-Start", la proposta del Forum Giovanile Dell'Arcipelago Toscano

Di Forum Giovanile Dell'Arcipelago Toscano

Elba

Condividi
Forum Giovanile Arcipelago Toscano

PREMESSA

Il Coronavirus ha cambiato tutto e niente sarà più come prima. I modelli, i sistemi, i meccanismi economici e sociali vanno rivisti e è nostro dovere farlo nella direzione giusta. Per noi la direzione giusta all'Elba è quella duplice: dell'innovazione e della sostenibilità.

È il momento di sapersi adattare, di capire che per andare avanti non basta più avere le belle spiagge, serve saper fare sistema e promuovere il turismo più responsabile e territoriale, ma serve anche diversificare ed arricchire la nostra economia.

Ecco quindi il nostro piano per disegnare la ripartenza e il futuro della nostra isola, in maniera concreta,innovatrice e pragmatica.

---PROPOSTE---

INNOVAZIONE TECNOLOGICA: però questa volta sul serio. Al giorno d'oggi, oltre a diversi vaghi annunci di "turismo 3.0" e "isola intelligente" esistono diverse pagine FB, app e siti web sciolte, non interconnesse. Per dei costi relativamente bassi, è giunta l'ora di stravolgere l'esperienza del turista, sul serio:

1) APP Elbana
Accogliere la proposta del ricercatore Daniele Mazzei, per lanciare una app che permetta di:

- Prenotazione ristoranti, ombrelloni, parcheggi, taxi, escursioni, attività. Basta file ed incertezze, prenota in rete e avviati verso la destinazione sicuro di avere già tutto pronto.

- Tramite apertura di fotocamera in-app, l'app potrebbe permettere di vedere tutti i siti storici/ spiagge/piccole località/ percorsi campestri più vicini, con didascalia illustrativa e approfondimenti disponibili.

Altri possibili sistemi aggiuntivi che proponiamo:
- Codici QR sparsi per l'isola, che una volta passati allo scanner in-app, riproducono un video di una scena del 1700/1800/1900: ad esempio dei pescatori che salgono appena rientrati, una donna che cuce, l'approdo stesso di Napoleone, una festività antica.

- Sistema di organizzazione di serate/ eventi: dare la possibilità sia ai locali che agli utenti, di organizzarsi qualcosa per passare il tempo. I locali avranno la possibilità di offrire una giornata alternativa, un offerta speciale, al contempo gli stessi utenti potranno richiedere un evento, riempiendo le richieste (numero di persone, cibo o bevande, orari, musica, località) affidandosi poi al miglior offerente.

2)MARKETING e PROMOZIONE

Le amministrazioni, sotto il coordinamento della GAT e in collaborazione con le Pro Loco, potrebbero incaricare 5-10 ragazzi per comune, con il compito di coinvolgere il turista e promuovere eventi locali, eventualmente anche attraverso esperienze di "trekking urbano" Al contempo, creare conferenze/ video informativi per stimolare il giusto comportamento degli elbani nei confronti dei nostri ospiti.

3) LA SETTIMANA dell' ILVA

Quando la situazione epidemiologica lo permetterà, potenzialmente dal prossimo anno, proponiamo di organizzare annualmente un evento da 7 giornate, in 7 comuni. In cui ogni paese potrà sviluppare la propria "offerta turistica" col l'obbiettivo di crearsi una propria specifica personalità. Le attività andranno centrate sulle ricchezze e tradizioni del territorio, fortificando il legame tra ospite e realtà locale.

4) ELBA COVID FREE

Come isole abbiamo una potenzialità in più nella lotta al Coronavirus: la nostra stessa natura di isole. Con lo sviluppo delle nuove modalità diagnostiche, è adesso possibile assicurarsi in tempi brevissimi la negatività di una data persona al Coronavirus. Chiediamo quindi a tutte le amministrazioni elbane, recependo anche un appello che ci e stato fatto da medici locali, di valutare la possibilità di predisporre controlli sanitari a Piombino e sulle barche minori in attracco, così da escludere quasi totalmente l'incidenza di nuovi casi. Questo ci permetterebbe di presentarci come "safe point" per il turista, sviluppando anche una presenza di visitatori fuori stagione. Inoltre in questo modo potremmo garantire una oasi di sicurezza, alle tante persone a rischio, che potrebbero vedere il trasferirsi all'Elba come una possibilità di vivere con maggiore tratranquillità. Tutto ovviamente come se il salvare le vite dei nostri cittadini non fosse già una motivazione molto piu' che sufficente.

5) TURISMO SOSTENIBILE

L'attenzione all'impatto ambientale sta diventando sempre più importante e, a prescindere da ciò, è importante impegnarsi per rendere le nostre attività responsabili e sostenibili, per questo crediamo sia necessario:

- Attuare politiche per la ripopolazione e sostegno della fauna marina e terrestre, anche con fasce temporanee di interdizione alla pesca.

- Sviluppare il Servizio di trasporto pubblico "su due livelli" come più volte proposto dal Forum.

- Promuovere i mezzi pubblici e privati elettrici e installare frequenti punti di ricarica,prevedendo sconti sul trasporto navale per veicoli elettrici.

(è mai possibile vedere i pulmini urbani con il tubo di scarico che pare una ciminiera?) 

- Programmare la creazione di una rotta di aliscafo elettrico per raggiungere l'isola, in modo da ricreare anche una sorta di competizione
- Sviluppo di un protocollo elbano per le aziende aderenti che metteranno in atto delle misure serie di rispetto dell'ambiente

SENTIERI

Proponiamo anche di intervenire per ripristinare e migliorare la qualità dei sentieri, per promuovere il turismo naturalistico. Possiamo fare questo impiegando le persone che percepiscono il reddito di cittadinanza,con un duplice potenziale: formativo e di rilancio 

FONDO "ELBA RE START"

PREMESSA

La crisi che stiamo vivendo e vivremo, se vogliamo serva a qualcosa, la dobbiamo anche vedere come una opportunità per cambiare rinnovarci.

Secondo tutti gli studi la sfida per l'Elba di domani dovrà ruotare intorno a due punti fondamentali:

- diversificare la propria economia

- intercettare i nuovi turismi che, da ora e sul lungo termine, saranno quelli di tipo naturalistico, esperenziale e sostenibile.

A questi si aggiunge il bisogno etico, sempre più evidente, di seguire un modello di sviluppo che sia sostenibile e che sappia valorizzare il territorio anche attraverso le nuove tecnologie.

Se vogliamo che queste intenzioni possano diventare realtà, è necessario oggi uno sforzo collettivo unico e senza precedenti. Continuare a ragionare con gli schemi del passato significa decidere di continuare a vivere nel passato e scomparire piano piano.

COME FARE?

La nostra proposta sta nel creare un "Fondo di Investimento Condiviso" tra tutti i Comuni, che si possa poi estendere alle aziende una volta finita la crisi. Il fondo funzionerebbe come incubatrice di futuro,finanziando in prestito:

- Start Up create da giovani per il turismo sostenibile, l'agricoltura e l'innovazione

- Borse di studio con requisiti di merito e reddito per particolari facoltà

- investimenti delle aziende in senso innovativo.

- formazione sui nuovi tipi di turismo e sulle opportunità della produzione agricola biologica e biodinamica.

Rivolgiamo queste nostre proposte, frutto di analisi e studi approfonditi, a tutte le ammamministrazioni elbane, e in primis alla Gestione Associata del Turismo, come loro prinprincipale interprete, con la quale peraltro abbiamo iniziato una interessante collaborazione, dimostrandosi disponibile ad ascoltarci. Ci appelliamo però anche a privati, associazioni e persone, che vogliano appoggiare le nostre idee per un'Elba diversa e finalmente posspossibile. Chiediamo quindi che queste idee siano oggetto di seria discussione e confronto, a cui ci piacerebbe partecipare direttamente

Fino ad oggi siamo andati avanti per inerzia, adesso non ce lo possiamo più permettere

"Crisi" in greco significa "difficoltà", ma vuol dire anche "scelta", "opportunità", noi adesso abbiamo l'opportunità di cambiare, l'opportunità di Scegliere il futuro 

Pietro Gentili e Marco Riformato per il  Forum Giovanile Dell'Arcipelago Toscano  

Indietro lunedì 11 maggio 2020 @ 19:18 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus