Guardia Costiera: marinai si tuffano per salvare il naufrago

Tratta in salvo una turista e posta in sicurezza una unità a vela da diporto.

Guardia Costiera

Foto dell'archivio

La Capitaneria di Porto di Portoferraio, impegnata nell’operazione Mare Sicuro 2020 a tutela della salvaguardia della vita umana in mare, ha eseguito, nella giornata del 06 luglio, un soccorso a favore di una unità a vela da diporto, con una persona a bordo, nelle acque antistanti la località Nisporto.

Per un probabile guasto al timone, l’unità si era incagliata sugli scogli presenti in quel tratto di mare, mettendo in pericolo la stessa integrità dello scafo. Prontamente venivano inviati sul posto il battello pneumatico G.C. 097 e la M/V C.P. 892 che, una volta giunti sul luogo delle operazioni provvedevano ai soccorsi necessari. In particolare, nonostante le pericolose rocce affioranti, si rendeva necessario, da parte dei militari, di tuffarsi in mare per recuperare la naufraga che si presentava in stato di shock per l’evento e con una leggera ferita sulla mano sinistra, fornendole le prime cure necessarie. 

Nel mentre, gli stessi militari della Guardia Costiera, provvedevano anche a porre in sicurezza l’imbarcazione al fine di proteggere l’ecosistema marino da un possibile sversamento di carburante in mare, tutelando al contempo la sicurezza della navigazione. L’operazione di soccorso si completava procedendo a trasportare la persona soccorsa con i mezzi navali dipendenti per poi sbarcarla presso il pontile galleggiante antistante la Capitaneria di porto ove veniva affidata poco dopo alle cure da personale del servizio 118 che ne verificava l’effettivo stato di salute.

E’ stata avviata dalla Capitaneria di porto elbana l’inchiesta amministrativa prevista dal Codice della navigazione volta a ricostruire la dinamica del sinistro marittimo.

Indietro mercoledì 8 luglio 2020 @ 12:49 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus