Un plauso a Silver Air, godendo di un viaggio in relax e le immagini di una bella Toscana dall’alto

Di Sergio Bicecci

Foto dell'archivio

Qualche giorno fa stavo viaggiando su uno di quei treni veloci nella tratta Milano-Firenze, dove avrei dovuto fermarmi per qualche ora. In carrozza, comodissima si può trovare WI-FI, presa per ricarica telefono, guanti, mascherina, un drink offerto ma, ciò che più conta è l’accoglienza e la gentilezza del personale. Durante il viaggio, della durata di un ora e mezzo, è venuta meno la necessità della sosta a Firenze, motivo per il quale mentre stavo cercando una coincidenza per raggiungere Piombino, in tempo almeno per l’ultima nave verso casa ho, fortunatamente, pensato anche alla Siver Air che dal mese di giugno effettua, oltre ad altri, anche voli tra Firenze e Marina di Campo. Altrettanto fortunatamente ho trovato posto. Ciò fatto sono indotto, oggi, a scrivere poche righe di plauso ad un collegamento forse poco conosciuto e altrettanto poco usato. Dalla stazione Santa Maria Novella un tram navetta conduce all’aeroporto Peretola, qui ad attendere troviamo la gentilissima Hostess Michela. Ci Indirizza verso il check-in dopo averci accompagnato alla sanificazione personale e dei bagagli, ci saluta con un “Ci vediamo a bordo”. A volo iniziato niente di più sorprendente che lasciarci attrarre dalla panoramica visione della campagna toscana, insomma uno scorrere ininterrotto di terreni coltivati, dolci colline e piccoli boschi irrigati da canali. L’attenzione verso il basso è così forte che arriviamo troppo presto sulla costa. Altre immagini attraggono l’attenzione: l’Elba ancora in lontananza, alla destra verso ovest il Monte Capanne, l’Enfola. A sinistra invece: Cerboli, Palmaiola, Montecristo e tante vele sul mare. Atterriamo dal mare, con vento di maestrale, dopo 50 minuti di volo. Alla scaletta ancora Michela con un “arrivederci e grazie”. E poi Barbara, come si fa a descrivere quel suo sorriso, salutandoci. Insomma un volo felicemente conclusosi troppo presto da suggerire a tutti coloro che, dovendo raggiungere l’Elba, provenienti dal nord Italia o anche dal sud, usando treni veloci per Firenze, troverebbero nella Siver Air il mezzo più confacente e veloce, evitando diverse ore di viaggio, godendo nel frattempo le immagini di una bella Toscana dall’alto.

Sergio Bicecci 

Indietro giovedì 30 luglio 2020 @ 10:55 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus