Sars-Cov-2: diverse sanzioni elevate a seguito di controlli dei militari dell’Arma

Scritto da Comando Compagnia Carabinieri di Portoferraio

Isola d'elba

Immagine di repertorio

Malgrado l’evoluzione preoccupante dei numeri che ha determinato l’emissione del provvedimento che sancisce il passaggio della Toscana da zona arancione a rossa, nonostante le ricorrenti raccomandazioni sui comportamenti sociali da tenere per evitare la diffusione del virus, ci sono persone che continuano a violare le specifiche disposizioni. È quanto emerso dalle incessanti operazioni di controllo eseguite dai Carabinieri della Compagnia di Portoferraio e sue articolazioni, che hanno condotto a elevare sanzioni amministrative a carico di alcuni individui nei giorni scorsi.

Si tratta di soggetti provenienti dalla terraferma che hanno violato il divieto di spostamento tra Comuni non per ragioni di necessità, ma anche di persone che si trovavano in auto senza giustificato motivo dopo le ore 22:00 o che, dopo le 18:00, sedevano tranquillamente al tavolino di un bar a sorseggiare bevande appena servite dall’esercente.

Anche alla luce delle ulteriori restrizioni derivanti dal passaggio in zona rossa, si rammenta quanto siano necessari rispetto e osservanza di comportamenti responsabili e che è consentito uscire dalla propria abitazione solo per comprovate esigenze lavorative, di necessità o di salute nonché per garantire la didattica in presenza entro i limiti in cui la stessa è consentita.

L’inosservanza di queste regole, oltre a mettere potenzialmente a rischio la propria e altrui salute, comporta sanzioni amministrative che, a seconda delle circostanze e dei termini di pagamento, vanno dai 400 ai 1.066 Euro.

Indietro domenica 15 novembre 2020 @ 10:10 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus